Strategia pin in trend

Strategia pin in trend

Abbiamo già parlato in altre occasioni delle potenzialità delle pin candle, abbreviazione di “candele pinocchio”. Questi pattern di prezzo sono molto affidabili da un punto di vista statistico e si prestano a un’operatività sia trend-following (ovvero nella stessa direzione della tendenza primaria) sia basata sulle inversioni del trend. Oggi andremo a studiare una tecnica che segue il trend principale, imperniata sulla pin candle. In questo caso parleremo di pin in trend, per non confonderla con altre tipologie di pin candle (ad esempio la pin reversal, la pin che accompagna i falsi breakout o “pin fakey”, la pin che allo stesso tempo è anche una inside candle e così via).

Grazie alla pin in trend il trader che lavora con le opzioni binarie potrà intervenire acquistando una call option (se siamo in uptrend) o una put option (se siamo in downtrend), a seguito della comparsa di questo pattern dopo una correzione dei prezzi che fa seguito a un rally del mercato. In pratica la pin in trend appare dopo un ritracciamento (o pullback), successivo a un forte movimento direzionale dei prezzi. Per migliorare la strategia, e ottenere un’ulteriore conferma della validità del pattern, è molto utile valutare se la pin in trend si è formata su una zona di supporto chiave (se siamo in uptrend) o di resistenza (se siamo in un mercato ribassista).

Ricordiamo che la “famiglia” delle pin candle appartiene ai pattern di esaurimento del trend. La caratteristica principale di queste configurazioni grafiche è la presenza di una lunga coda, che nella candlestick analysis viene chiamata shadow. Quando siamo dinanzi a una coda di massimo si parla di upper shadow, se invece è una coda di minimo si parla di lower shadow. Fatte queste premesse torniamo ad occuparci della strategia delle pin in trend, facendo ricorso come sempre a un esempio grafico. In basso possiamo visualizzare il grafico intraday a 5 minuti del tasso di cambio EURUSD (euro su dollaro statunitense), grazie al quale potremo imparare a conoscere meglio questa strategia.

09. eurusd pin in trend

Innanzitutto possiamo scorgere subito una iniziale fase di congestione dei prezzi (o trading range), apparso sui massimi intraday. Per capire se si tratta di uno stato di accumulazione o di distribuzione è necessario attendere il breakout di uno dei due estremi del consolidamento. La rottura avviene al ribasso, per cui si trattava di una fase di distribuzione. Il grado di penetrazione dei prezzi verso il basso, a seguito del breakout della congestione, appare tale da far credere che da lì a poco possa scattare un movimento direzionale ribassista. Tuttavia i compratori provano un ultimo assalto per tentare di ripristinare lo stato di equilibrio, ma vanno a scontrarsi con la forte pressione die venditori sull’area di resistenza (ex supporto).

Qui appare una lunga coda di massimo che fa spuntare sul grafico una classica pin in trend. E’ il segnale short di proseguimento della tendenza ribassista. Il trader può acquistare subito un’opzione binaria put per scommettere su un’imminente discesa delle quotazioni. Considerando il time frame di osservazione, è possibile utilizzare una scadenza compresa tra i 15 e i 30 minuti (non oltre). Nel giro di pochi minuti i prezzi metteranno a punto un violento sell-off e l’opzione scadrà così in-the-money, regalando al trader un cospicuo profitto.

BROKER CONSIGLIATO PER LA STRATEGIA

Questa strategia è davvero interessante e di semplice applicazione. Il broker che noi consigliamo per l’applicazione di questa strategia è 24Option, uno tra i migliori del settore e che permette di fare trading anche con scadenze di 30 minuti.
Se ancora non hai un conto con questo broker puoi aprirlo ora utilizzando il nostro speciale link

There are no comments yet, add one below.

Leave a Reply


Name (required)

Email (required)

Website

AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO