Strategia Tourtle Soup per principianti

Strategia Tourtle Soup per principianti

Oggi vogliamo parlare di una strategia semplicissima da applicare su qualsiasi mercato, il cui nome è tutto un programma: Tourtle Soup. Letteralmente vuol dire “zuppa di tartarughe”, ma in realtà chi ha ideato questa tecnica non aveva alcuna intenzione di prendersela con questi simpatici animali. La strategia è apparsa per la prima volta nel libro Street Smarts di Laurence Connors e Linda Bradford Rashke, la guida forex più conosciuta a quei tempi. La prima edizione di questo straordinario testo risale addirittura al 1995. I due super trader americani hanno messo a punto una strategia di swing trading che consente di sfruttare i falsi breakout del prezzo, per la precisione il fallimento del test di nuovi minimi o massimi di mercato.

Nel libro Street Smarts viene spiegato che negli anni ’80 del secolo scorso esisteva un gruppo di trader noti come Turtle, che utilizzava un sistema basato sul breakout di massimi e minimi a 20 giorni. Larry Connors e Linda Brashke hanno capovolto questa strategia, con l’obiettivo di beneficiare dei continui falsi breakout dei prezzi. I due lungimiranti trader americani si sono accorti che i veri breakout si potevano contare sulle dita di una mano, mentre erano più frequenti i test falliti dei massimi e minimi a 20 giorni. A questo punto è stata implementata una strategia , davvero semplice nella struttura e nell’applicazione concreta sul mercato.

La strategia ha preso il nome di Turtle Soup e funziona molto bene, tranne quando il mercato è fortemente direzionale. Quindi, quando si decide di utilizzare questo metodo di swing trading, bisognerà farlo solo se il mercato è in trading range oppure caraterizzato da trend non particolarmente direzionali. Come funziona il setup operativo? Innanzitutto bisogna subito sottolineare che la strategia può essere eseguita su qualsiasi time frame. Per comprendere bene la tecnica aiutiamoci con un esempio grafico. In basso possiamo visualizzare il grafico a 60 minuti dell’oro spot, un mercato solitamente molto vivace e parecchio correlato all’andamento del dollaro americano (la correlazione tra oro e dollaro è inversa per buona parte del tempo).

10. gold turtle

Possiamo notare una progressiva discesa dei prezzi, senza però assistere a un significativo sell-off tale da far parlare di trend fortemente direzionale al ribasso. A un certo punto il mercato tocca un nuovo minimo a 20 periodi (punto numero 1 sul grafico), tra l’altro mostrando una classica candela di esaurimento del trend. Dopo un breve movimento laterale i prezzi provano ad affondare e temporaneamente sembrano riuscirci, in quanto viene toccato un nuovo minimo a 20 periodi (punto numero 2). Mentre il prezzo si dirige verso il basso, il trader può scommettere sul rialzo se dovesse avvenire un ritorno al di sopra del precedente minimo a 20 periodi (quello al punto numero 1). I prezzi effettivamente tornano sopra il precedente minimo, per cui è probabile che sia in corso un falso breakout.

Il trader può acquistare una opzione binaria call con scadenza a un’ora o fine giornata, essendo il grafico di osservazione a 60 minuti. Come si evince dal grafico dell’oro, i prezzi si muoveranno violentemente verso l’alto e l’opzione scadrà in-the-money. Quindi, ricapitolando, la strategia Turtle Soup rialzista funziona così (per quella ribassista vale l’opposto):
1- formazione di un nuovo minimo a 20 periodi (più è basso, meglio è);
2- il precedente minimo a 20 periodi deve essere avvenuto almeno quattro candele prima;
3- eseguire un’opzione binaria call se la quotazione torna al di sopra del precedente minimo a 20 periodi.

There are no comments yet, add one below.

Leave a Reply


Name (required)

Email (required)

Website

AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO